iMac, conviene cambiare HDD?

Posted 18/01/2014 by Klaus in MAGAZINE

Le modalità utilizzate da Apple per l’assemblaggio degli iMac rendono particolarmente complicato l’accesso all’hard disk e Mac-Hard-Disk-Logole operazioni necessarie alla sua sostituzione

Tuttavia fino al 2008, l’upgrade del disco fisso, nonostante fosse un’operazione difficoltosa, non comportava alcun problema di compatibilità con il nuovo hardware

Dai modelli Late 2009 Apple iniziò ad introdurre differenti tipologie di connettori in base alla marca di disco utilizzato, per cui la sostituzione non creava incompatibilità a condizione che il nuovo HDD più capiente fosse dello stesso produttore: Seagate con Seagate, Western Digital con Western Digital, ma era necessario prestare particolare attenzione alla ricollocazione del connettore nel giusto verso

Nei modelli 2010 era ancora possibile la sostituzione dell’HDD purché della stessa marca, fatta eccezione per il 27” nel quale era presente una connessione addizionale sulla scheda logica

Nel 2011 Apple adottò nuovi connettori a 7 cavi anziché 4 per migliorare il controllo della temperatura dell’hard disk in combinazione con un firmware proprietario residente sul disco. Conseguenza di quest’innovazione era che la sostituzione del disco con un altro non originale Apple, anche se dello stesso produttore, comportava l’impossibilità di avviare l’Apple Hardware Test (AHT) e determinava la rotazione costante delle ventole alla massima velocità

A partire dal 2012, Apple considera gli iMac “non aggiornabili” dall’utente, fatta eccezione per la sostituzione della RAM nel 27″. Un’ulteriore limitazione all’upgrade riguarda gli iMac Late 2012 da 21,5” non configurati inizialmente con SSD o Fusion Drive, i quali a differenza dei modelli da 27”, non sono dotati del connettore sulla scheda logica, necessario per aggiungere un SSD

Le scelte adottate nel tempo per garantire una maggiore longevità del disco fisso interno hanno progressivamente  ridotto le possibilità per un upgrade con prodotti non originali da parte dell’utente e confermano la tendenza di Apple secondo cui il disco originale degli iMac non deve essere spostato, rimosso o sostituito, essendo preferibile l’espansione con unità di memoria esterne tradizionali, ibride o allo stato solido con tecnologia USB 3.0 o Thunderbolt per il trasferimento dati ad alta velocità




About the Author

Klaus
Klaus


 
Magazine
 
  • 100%
    Antonio Scurati M - Il figlio del secolo
  • Chi cerca trova sul Forumn di Mac Peer, soluzioni e aiuto per Mac, iPhone e iPad