AirDropper, web app per caricare file in Dropbox

Posted 11/09/2010 by Padmé Amidala in FREEWARE

Si moltiplica sul web la pubblicazione di trucchetti e applicazioni che hanno lo scopo di estendere e migliorare l’utilizzazione di Dropbox, uno dei più popolari ed efficienti servizi multipiattaforma di storage e condivisione di documenti. Uno degli inconvenienti di Dropbox è però che chi non ha un account non può caricare file nello spazio online di chi è iscritto. Per ovviare a questa lacuna è stata sviluppata la web app AirDropper, che si trova ancora in fase beta e che per ora è gratuita. Per farne uso, bisogna cliccare su START , fare il login a Dropbox e autorizzare l’accesso di AirDropper a Dropbox. L’autorizzazione può essere revocata in qualsiasi momento a partire da questo link:   https://www.dropbox.com/account#applications

Con AirDropper possiamo inviare a terze persone l’URL al quale esse possono collegarsi con il proprio browser da qualsiasi postazione per fare pervenire nel nostro Dropbox uno o più file (in questa fase beta non ci sono limiti di peso).

Vi sono due possibilità:

  1. Fare inviare a AirDropper una email con il link per l’upload a un destinatario di cui dobbiamo fornire l’ indirizzo
  2. Fare generare a AirDropper un link per l’upload e una password, che possiamo fare pervenire noi stessi al destinatario/ai destinatari (sempre tramite posta elettronica, oppure con altri mezzi, come la messaggistica istantanea, il telefono,….)

Ecco il link e la password che si ricevono quando si spunta nel formulario di richiesta la casella “Don’t send them an email”.

Chi riceve il link e si collega, accederà a questa pagina, dove dovrà inserire la password:

Se si sceglie invece la soluzione dell’email, il destinatario riceverà questo messaggio:

In ogni caso, procedendo, si accede allo strumento per caricare il o i documenti:

I file verranno inseriti in una cartella di Dropbox chiamata Airdropper e creata da Airdropper stesso. Modificando il percorso nei campi appositi del modulo di richiesta (cioè aggiungendo il nome di una nuova cartella dopo il percorso standard, per esempio “Riunioni”), possiamo fare creare a Airdropper delle sottocartelle. Non è però possibile creare cartelle al di fuori della cartella Airdropper. La sicurezza è garantita dal protocollo crittografico SSL, utilizzato in ogni fase delle richieste.




About the Author

Padmé Amidala
Padmé Amidala


 
Magazine
 
  • Come usare Instagram con Mac. Aggiungere immagini con Safari.
  • 100%
    Antonio Scurati M - Il figlio del secolo
  • Chi cerca trova sul Forumn di Mac Peer, soluzioni e aiuto per Mac, iPhone e iPad